Sono ben sei gli Istituti coinvolti in attività di informazione e prevenzione nei territori di Tolentino, San Severino, Belforte, Caldarola, Colmurano e San Ginesio.

Sempre più forte l’alleanza del Centro Ambulatoriale S. Stefano di Tolentino con il Territorio e, a farla da padrona, è anche per l’anno 2019 l’Età Evolutiva.

Gli incontri con i Dirigenti Scolastici, iniziati alla fine del 2016 per individuare le esigenze di bambini e ragazzi, insegnanti e genitori, oggi trovano la loro massima espressione nei molteplici progetti che vengono portati avanti nelle Scuole dal Servizio Età Evolutiva.

Sono ben sei gli Istituti coinvolti in attività di informazione e prevenzione nei territori di Tolentino, San Severino, Belforte, Caldarola, Colmurano e San Ginesio.  

Tra i progetti più apprezzati c’è “Giocare con le parole”, laboratori metafonologici rivolti ai bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, durante i quali le logopediste lavorano a scuola, con tutta la classe, per stimolare uno dei prerequisiti fondamentali alla letto-scrittura.

Il gioco rimane lo strumento principe per l’apprendimento; la gratificazione di ricevere a fine percorso il diploma, stimola il bambino a raggiungere il traguardo, superando le difficoltà che incontra durante il percorso.

D’altra parte anche per gli insegnanti, la presenza di uno specialista in classe, è una preziosa occasione di confronto, dove si condividono strategie per sostenere e stimolare al meglio le competenze dei bambini.

Anello fondamentale del team Famiglia-Scuola-Riabilitazione è “CollaborAzione”, sportello di consulenza specialistica rivolto a genitori ed insegnanti ed attivo ogni mese nelle scuole di ogni ordine e grado; la Referente del Servizio Età Evolutiva accoglie i dubbi e le richieste per indicare e scegliere insieme la strada migliore per ciascuna problematica.

Non sono mancati poi momenti formativi ed informativi rivolti a genitori ed insegnanti, come “Le abilità grafo-motorie”, e “Lo sviluppo del linguaggio del bambino 3-6 anni”, ma la vera novità del 2019 è sicuramente l’attivazione del Servizio Logopedico a Sarnano, presso il “Centro dell’Infanzia Bimbi a Bordo”, che nasce con l’obiettivo di accogliere la domanda del Territorio montano, fortemente provato dal terremoto. Aperto ufficialmente il 7 marzo 2019 il Servizio garantisce alle famiglie la possibilità di effettuare con un impatto organizzativo minimo la terapia logopedica e allo stesso tempo di partecipare ad attività formative e di prevenzione.

(27 giugno 2019) a cura della Redazione Santo Stefano News 

 

 

 


2019-06-27